Slide background

ATRIPALDA: DOMENICA ECOLOGICA. DESOLANTE LA PRIMA CON POLEMICHE

La prima giornata ecologica di Atripalda è passata quasi nell’indifferenza generale.
Nella mattinata, che ha visto la chiusura al traffico in Piazza Umberto I dalle 09.00 alle 13.00, non c’è stata molta affluenza di famiglie con prole, che avrebbero potuto approfittare sia del divieto imposto a tutti i mezzi di transitare al centro città, sia della calda giornata, per lasciare scorrazzare i propri piccoli senza alcun tipo di preoccupazione.
Qualcuno ipotizzava un successo già dal primo appuntamento, forte di un’iniziativa nuova ed innovativa, ma così non è stato.
Identico discorso nel pomeriggio/sera dalle 17.00 alle 21.00, anche qui con poca affluenza. Probabilmente la città di Atripalda, nuova a queste iniziative che reputiamo a nostro modesto avviso positive, si deve ancora abituare e metabolizzare questi piccoli accorgimenti seppur adottati una volta a settimana e per giunta di domenica.
Ovviamente, come spesso accade, non sono mancate le polemiche sulla chiusura dell’intera piazza cittadina. Ci riferisce il consigliere Pacia PSI:
“Io condivido l’iniziativa, ma devo portare all’attenzione dei nostri amministratori le lamentele molto forti raccolte dai commercianti del posto, per la scarsa affluenza nei locali commerciali abitualmente affollatissimi la domenica, c’è l’assoluta necessita di apportare qualche modifica al progetto, come ad esempio l’introduzione della sosta delle auto nel parcheggio antistante la villa comunale.”
“Sarà che sono una persona anziana” ci riferisce il signor Giuseppe, “ma personalmente l’iniziativa non mi appassiona più di tanto. Sono contento per i più piccoli che avranno uno spazio tutto loro la domenica, visto che ad Atripalda gli spazi adibiti ai più piccoli scarseggiano, ma volevo dire al Responsabile di questo provvedimento, che l’inquinamento non si combatte chiudendo il centro città una tantum. La prevenzione va studiata con cura e nei minimi particolari. Vorrei sapere su quali basi e su quali numeri si è deciso di chiudere P.zza Umberto I, visto che le centraline per il rilevamento delle polveri sottili non si sono mai viste ad Atripalda. Come si è accertato che il centro cittadino è la parte più inquinata della città? E via Roma? Via Appia? Mi sà, che determinati provvedimenti si fanno tanto per fare qualcosa, senza la benché minima programmazione per l’ottenimento di un risultato concreto.”
“Mi piace”, ci riferisce una mamma, “un po' desolante forse, ma trovo molto positiva l’iniziativa.”
A dare una ventata di allegria e di colore ad una piazza assolutamente abulica, ci ha pensato il Beviamoci Su di Sandrissimo, che ha monopolizzato l’attenzione dei bambini distribuendo gratuitamente pop corn, palloncini e intrattenendo i più piccini con la presenza di clown ed un trampoliere giocoliere.
e-max.it: your social media marketing partner