Slide background

ATRIPALDA - IN ARRIVO ESPOSTI SULLE TELECAMERE POSIZIONATE SUL PIAZZALE DI PALAZZO DI CITTA’.

L’estate atripaldese si preannuncia piena di colpi di scena, almeno dal punto di vista degli esposti.
Dopo la sanzione inflitta dall’Ispettorato del Lavoro al Comandante della Polizia Municipale Domenico Giannetta, colpevole di aver posizionato più di un’occhio elettronico senza nessuna autorizzazione, ecco spuntare una nuova grana per l’amministrazione di Giuseppe Spagnuolo.
36718470 1306220486178991 6878851537175576576 n
Sarebbero prossime delle denunce per violazione alla privacy, in seguito alle riprese effettuate dalle telecamere installate qualche mese fa sul piazzale antistante l’entrata di palazzo di città. Telecamere che fino a qualche giorno fa erano regolarmente funzionanti e che hanno ripreso a loro insaputa semplici cittadini, mentre si recavano al comune o sostavano sul piazzale. Le apparecchiature, come si evince dalle foto, non sono dotate di segnaletica, come da normativa che impone l’apposizione preventiva di cartelli per avvertire i cittadini che entrano in una zona videosorvegliata. I cartelli devono essere apposti prima dell'inizio dell'area delle riprese, inoltre, gli stessi devono essere chiaramente visibili anche di notte ed indicare la finalità delle registrazioni. Solo le telecamere istallate a fini di tutela dell’ordine e della sicurezza pubblica, ma presumiamo non sia questo il caso, non devono essere segnalati, ma il Garante auspica comunque l’utilizzo di cartelli che informino i cittadini. 
Qualora non ci fossero tutte le dovute autorizzazioni per installare le telecamere di sorveglianza in una zona pubblica, l’ente potrebbe andare incontro ad una vera e propria valanga di denunce da parte dei cittadini.
e-max.it: your social media marketing partner