Logo
Stampa questa pagina

AUTOVELOX: IL COMUNE DI ATRIPALDA SULL’ORLO DEL PRECIPIZIO SE VERRANNO ACCOLTI I RICORSI.

AUTOVELOX: IL COMUNE DI ATRIPALDA SULL’ORLO DEL PRECIPIZIO SE VERRANNO ACCOLTI I RICORSI.
Per l’amministrazione di Giuseppe Spagnuolo la resa dei conti è prossima, dopo che ha voluto a tutti i costi la slot machine, chiamata autovelox, sulla SS 7bis.
In principio, l’altro Spagnuolo, Paolo, aveva proposto è realizzato la macchinetta mangiasoldi per dare aria alle casse dell’ente, senza però riuscire nell’intento. Infatti, l’autovelox, per una serie di “circostanze” e “procedure”, e grazie anche alla caparbietà di alcuni componenti dell’attuale maggioranza, non arrivò mai ai nastri di partenza. Parte degli amministratori oggi in carica, ma a suo tempo nei banchi dell’opposizione, bollarono l’autovelox, considerandolo una grande fregatura per tutti i cittadini. Gli stessi oppositori di allòra, si ritrovano oggi, dopo aver cambiato improvvisamente idea, con una scure sul capo ed un’enorme responsabilità. Decine di migliaia di euro per spostare l’oggetto del contendere di qualche metro più avanti, per giunta in discesa, prima dell’uscita di Atripalda direzione cimitero, giusto così, per fregare il prossimo.
autovelox
Sarebbe curioso sapere, nel caso in cui il Giudice di Pace accogliesse una buona parte dei ricorsi, che a quanto ci risulta sarebbero migliaia e che porterebbero al probabile dissesto dell’ente, chi si assumerà la responsabilità di aver “bruciato” la somma servita ad allestire il nuovo posizionamento del giocattolo sulla SS 7bis. Per non sbagliare, se mai ce ne fosse bisogno, chiederemo lumi alla Corte dei Conti.
Atripalda, sulle orme della città capoluogo, con una sola differenza: ad Avellino il “buco” nelle casse l’hanno trovato, mentre nella città del Sabato, gli amministratori in carica, dopo poco più di 17 mesi di governo, stanno contribuendo ad allargarlo.
e-max.it: your social media marketing partner
Template Design © Joomla Templates | GavickPro. All rights reserved.