Slide background

ATRIPALDA - IL MIO INCONTRO CON LA MUSICA...QUESTA SERA ESIBIZIONE DELL'ATRIPALDESE BRUNO SARNO

“Un giorno come tanti, nei primi anni ’60, il mio compagno di scuola elementare, Salvatore Ricciardi, mi propone di partecipare a un gruppo di studio musicale condotto dal maestro Guido Carrarelli, fratello dell’eclettico professor Franco.
Gli incontri si tengono a casa di Guido e sono gratuiti. Al gruppo di studio partecipano Gigino Oliva (o’vigile), Salvatore Ricciardi e Generoso Iandoli (purtoppo mancato troppo presto).
Da quegli incontri nasce il primo complesso: “I Cadetti”, al quale si aggiungono successivamente altri componenti: Generoso Scotese alla pianola, Nicola o’pizzaiuolo alla fisarmonica e io alla chitarra.
Pian piano il gruppo si consolida e assume un nuovo nome: “I Divini”. Quando il bassista ci lascia, io prendo il suo posto. Infatti per un caso fortuito intuisco che le ultime quattro corde della chitarra corrispondono alle corde del basso: da allora mi innamoro di questo strumento e non lo lascio più…… Intanto alcuni componenti vanno via dal gruppo, ma altri si aggiungono: Silvio Ambrosone, eccellente chitarrista, Carmine Curcio e Dante , che eleva ulteriormente il livello musicale del complesso, Mario Cesa alla voce, detto “Celentano”, Vincenzo Spina alle tastiere, Gabriele Masi e altri ancora……
L’ultimo gruppo, “I Genium”, è formato da Gerardo Piccolo alla tastiera e al vibrafono, Fernando Brancaccio alla voce, Aldo Stroppa, detto “Valvoletta”, alla chitarra, Angelo Pecora alla batteria, e io al basso.
Questo gruppo raggiunge un più alto livello musicale: il repertorio è costituito da cover di Santana, i Creedence Clearwater, i Deep Purple e da arrangiamenti in stile hard rock di alcuni autori italiani.
Ad Atripalda c’è una sana competizione tra il mio gruppo e i “Reali”, ma soprattutto con i “Giaguari”, protagonisti incontrastati della scena musicale di questi anni.
Alla fine degli anni ’60 ad Avellino nasce il Conservatorio di musica “Domenico Cimarosa”, al quale mi iscrivo per studiare il contrabbasso.
All’inizio il mio maestro è Giuseppe Viri, il primo contrabasso dell’orchestra filarmonica S.Cecilia di Roma. Ma l’incontro col maestro FERNANDO GRILLO stravolge completamente la mia vita, sia dal punto di vista artistico che umano: è lui infatti il mio maestro di musica e di vita, che mi apre a mondi fino ad allora per me insospettabili.”

CURRICULUM VITAE DI BRUNO SARNO NATO AD ATRIPALDA IL 04/12/1950.

Ha studiato contrabbasso con il M° Fernando Grillo e si è diplomato al Conservatorio di Musica G. Rossini Di Pesaro. Ha studiato violoncello con il M° Cerio De Luisi. A Verona, dove attualmente vive e lavora come insegnante di Musica nella Scuola Media Statale A.fedeli. Ha composto ed eseguito le musiche per lo spettacolo “NELL’INFERNO DELLA BOSNIA” con il Regista Ezio Maria Caserta. Ha composto ed eseguito le musiche per lo spettacolo di Teatro indiano Kathakali “MAYA-LA MAGIA DELL’ILLUSIONE”.
Dal 2001 al 2005 ha collaborato con il gruppo jazz “FLO JAZZ”. Dal 2003 si è interessato al TANGO ARGENTINO,quindi ha formato il trio “ARIEL SOSA”,con Carlo Ceriani-chitarra e Ariel Sosa-bandoneon. Dal 2005 fa parte del quartetto di tango argentino “MADRUGADA”,di cui è il fondatore.
Attualmente collabora come primo violoncello con l’orchestra d’archi MBH String Orchestra e si esibisce come solista con le SUITES PER VILONCELLO DI JOHAN SEBASTIAN BACH.
e-max.it: your social media marketing partner