Slide background

AVELLINO: UNA CITTA’ TUTTA DA SCOPRIRE.

È previsto per oggi l’evento “Spiritus loci” organizzato dalla Pro Loco di Avellino ed Info Irpinia, in collaborazione con il Teatro di Gluck. Una visita guidata del Centro Storico avrà luogo, secondo il seguente itinerario: la partenza prevista alle ore 18:00, presso la Casina del Principe, proseguirà poi verso la Chiesa di Santa Maria di Costantinopoli, la fontana di Bellerofonte, la Fontana di Grimoaldo, la torre dell’orologio, il Duomo ed infine la Cripta.
Durante il percorso si assisterà ad alla performance teatrale “Tracce di angeli” e ci sarà la possibilità di ascoltare le letture de “L’angolo delle storie”.
Mauro Napolitano, presidente della Pro Loco approfondisce i dettagli in merito.
Foto Allegata 900x600
Qual è stata la risposta degli avellinesi in merito all’iniziativa?
“L’iniziativa ha sortito risposte positive e molto entusiasmo da parte dei cittadini, nonostante la semplicità dell’evento. Quello di oggi, infatti, sarà un percorso che la gente del posto seguirà nei luoghi che tutti noi conosciamo; ciò che ci ha sorpreso, sono state le tante adesioni, le prenotazioni e le risposte all’evento pubblicato su Facebook che ci hanno mostrato quello che è l’interesse degli avellinesi nello scoprire la storia dei luoghi in cui quotidianamente vivono, senza però soffermarsi realmente sul loro passato, ormai dimenticato.”
Questa idea aprirà la strada a nuove iniziative che punteranno sulla valorizzazione della città?
“Noi come Pro Loco di Avellino abbiamo dato l’avvio ad una collaborazione con Info Irpinia, occupandoci rispettivamente del Capoluogo e della Provincia, i quali necessitano l’uno dell’altro per promuovere il nostro territorio nella sua interezza. L’idea principale è proprio la rivalutazione delle bellezze irpine tramite delle visite guidate ad edifici storici e non; ci stiamo impegnando per aumentare il numero degli eventi ed oggi vorremmo mostrare agli altri e a noi stessi che l’impegno e la forza di volontà portano al raggiungimento di piccoli e grandi traguardi.”
Da cosa nasce questa idea?
“Il nuovo assessore alla cultura ha posto le basi per questo progetto, mettendosi in contatto con noi e con altre associazioni che lavorano sul territorio ormai da molti anni. In effetti, la Pro Loco è un’associazione turistico-culturale, quindi il suo obiettivo principale è proprio quello di avvicinare i più alla cultura in tutti i suoi aspetti. Il nostro intento è di insinuare nei cittadini la curiosità di riscoprire le proprie radici tramite eventi musicali, teatrali e promuovendo l’arte in ogni sua forma.”
Spesso, soprattutto durante l’ultima campagna elettorale, si è parlato della “fuga” dei giovani avellinesi verso città che offrono di più. Vuole, in qualche modo, la Pro Loco, contribuire alla promozione di Avellino per aprire nuove possibilità culturali per i giovani?
“Sicuramente la valorizzazione della nostra cultura permette ai giovani di sentirsi parte della città, di essere legati al territorio. Si sente, ormai, il bisogno di spostarsi da Avellino perché non riuscendo a conoscerla e viverla appieno, ci si sente ospiti nella propria città. Il target a cui noi della Pro Loco principalmente ci rivolgiamo è quello giovanile, avvicinandolo ad attività che possano dare libero sfogo agli interessi e alle vocazioni di ognuno. Infatti, invogliando i giovani a non lasciare la nostra città, speriamo proprio in un miglioramento di Avellino in tutti i suoi aspetti.”
La Pro Loco ed Info Irpinia si impegnano nel recupero delle strutture che possono essere impiegate in fini culturali?
“Le associazioni hanno combattuto in tutti i modi per ottenere delle sedi in strutture semi abbandonate; ciò che possiamo fare è prenderci cura di queste ed impegnarci nel mantenerle in vita. Abbiamo tentato di denunciare l’abbandono di molte strutture, ma abbiamo compreso che non sempre con le parole si ottiene qualcosa, quindi stiamo tentando, con le azioni, di riprenderci quello che dovrebbe essere nostro di diritto in quanto cittadini di Avellino, mostrando un interesse per il recupero della città. Da qui, pian piano, anche il Comune tornerà a comprendere l’importanza di questo luogo.”
Elena Spiniello, socia del Teatro di Gluck, un’altra voce della manifestazione, ci parla dell’intrattenimento teatrale che si svolgerà nel corso dell’evento di oggi.
Qual è l’impegno della compagnia teatrale in questa manifestazione?
“Noi del Teatro di Gluck abbiamo organizzato uno spettacolo itinerante che non necessita di luci e di palco e che nasce per essere fatto all’interno di un percorso. La rappresentazione tratta di un gruppo di angeli che vengono catapultati sulla Terra, qui scoprono un mondo che non conoscono che, in questo caso, è proprio il centro storico. Speriamo che per gli spettatori questo potrà essere uno stimolo a conoscere meglio la propria città guardandola con occhi nuovi e diversi.”
e-max.it: your social media marketing partner