Slide background

ANNULLATO IL CONSIGLIO COMUNALE DI ATRIPALDA. NOTA DEL CAPOGRUPPO “UNITI PER ATRIPALDA” AVV. FLAVIO PASCAROSA

Anche il gruppo “Uniti per Atripalda” in persona del sottoscritto ritiene che la convocazione del Consiglio Comunale per la data odierna non sia meritevole di accoglimento.
Infatti, i punti all’ordine del giorno così come formulati da parte del gruppo di minoranza, non richiedono alcuna formale deliberazione, finendo per impegnare il Civico Consesso solo ed esclusivamente in modo anche inusuale in attività meramente discorsiva che potrebbe essere, senza alcun problema o limitazione di parte, rinviate alle prossime sedute di Consiglio, ed in quella sede discuterne liberamente.
A tal fine, il sottoscritto unitamente al capogruppo del PD Gianna Parziale, nella conferenza dei capigruppo ultima scorsa, aveva rappresentato ai colleghi di minoranza di differire anche a breve le sedute del menzionato Consiglio Comunale, per i motivi esposti ed anche per la piena coincidenza con le festività pasquali.
Purtroppo, il nostro appello, a nostro avviso, ampiamente motivato, non ha trovato il riscontro sperato.
Giova, inoltre, precisare che questa posizione era stata condivisa e lo è tuttora con l'intera maggioranza.
E' inutile sottolineare che la nostra richiesta di rinvio non deve essere assolutamente essere letta come uno sfuggire al confronto dialettico e democratico, ma, esclusivamente per motivi di ordine tecnico e temporale.
Rispetto ai punti all'O.d.g. è necessario precisare che:

a) L'individuazione delle aree di dispersione delle ceneri del Regolamento Comunale di Polizia Mortuaria, come sottolineato ed asserito dal gruppo di minoranza spetta alla Giunta comunale, e non al Consiglio. Oltretutto, vige già un Regolamento di Polizia Mortuaria del 2013, quindi recentissimo. ln ogni caso le modifiche individuate nell'ultima conferenza dei capigruppo al nuovo regolamento sono al vaglio dei settori competenti.
b) Riguardo al secondo punto il Sindaco che ha già in diverse occasioni spiegato la piena legittimità dell'assunzione del Dott. Salsano e delle sue relative attribuziòni, e lo farà di sicuro anche in Consiglio Comunale
c) Il terzo punto è oggettivamente singolare ed emblematico. Il sostegno alla locale Stazione dei Carabinieri è re ipsa. Non si potrebbe comprendere nè condividère un alteggiamento da parte dell'Amministrazione comunale che andasse a collidere con I'attività meritoria svolta dalle Forze di Polizia.
e-max.it: your social media marketing partner