Slide background

PRIMA CARACCIOLO POI CASTALDO: TERMINA CON UN PARI AVELLINO - BRESCIA

La prima giornata del campionato di serie B, metteva a confronto due squadre che avevano registrato notevoli difficoltà nel pre-campionato. L’ Avellino di mister Toscano smentendo lo scetticismo generale ha disputato una gara al di là delle più rosee aspettative. L’incontro con il Brescia guidato da Cristian Brocchi, alla sua prima esperienza al di fuori dell’universo rossonero, si è concluso con il risultato di 1-1, alla magia dell’airone Caracciolo ha risposto il bomber Gigi Castaldo su sponda di Mokulu.
Una buona prestazione quella dell’Avellino, i miglioramenti sono stati evidenti e questo sicuramente fa ben sperare per la prosecuzione del campionato.
Per la cronaca se nel calcio vigevano le regole del pugilato, la squadra biancoverde avrebbe sicuramente vinto ai punti e il computo dei calci d’angolo ( 8-0 per i lupi), ne da ampia conferma. Da registrare la prima “svista” arbitrale, il gol di D’Angelo era regolare e questo purtroppo sembra un film già visto. Dalla buona prova offerta, scaturisce una salutare iniezione di fiducia se consideriamo le assenze di pedine importanti ferme per problemi fisici e i movimenti di mercato che sicuramente ci saranno da qui al 31 agosto.
Un pareggio che serve anche per il morale di questa squadra composta da tanti giovani che hanno bisogno di sostegno.
Per gli amanti delle statistiche continua il digiuno dell’Avellino, la vittoria tra le mura amiche manca dal 27 febbraio scorso (2 a 1 sul Livorno), nelle seguenti 8 gare ufficiali disputate in casa i biancoverdi hanno messo insieme 3 pareggi e ben sconfitte.
e-max.it: your social media marketing partner