Slide background

AVELLINO - TRAPANI 1-1: AL" PARTENIO - LOMBARDI" PRIMA CALA IL GELO,POI ESPLODE LA FESTA....

Più che una partita, un ascensore di emozioni…Avellino-Trapani, 41° e penultimo capitolo della serie B 2014-2015, finisce 1-1 e grazie a questo risultato gli irpini festeggiano, a sorpresa e calcoli alla mano, l’accesso matematico ai playoff mentre i siciliani esultano per l’aritmetica salvezza guadagnata con un turno di anticipo.

La Cronaca del match

Partita dai due volti: noiosa nella prima frazione di gioco, emozionante nella ripresa con occasioni da entrambe le parti. L’Avellino deve rammaricarsi per aver sprecato, più di una volta, il gol del raddoppio ma può sorridere per l’ottima prova del centravanti belga Mokulu, del portiere Frattali e del trequartista Sbaffo mentre il Trapani, fortunato e cinico, mette ancora una volta in mostra il talento del trequartista Falco, l’opportunismo del centrale Caldara e fa un bel regalo al tecnico Serse Cosmi che oggi festeggiava le 500 panchine tra i professionisti.

Nel primo tempo domina la noia: l’Avellino prova a fare la partita ma il Trapani regge bene in difesa e Marcone deve sporcarsi le mani solo per un bolide di Zito dalla distanza al 34° che l’estremo difensore siciliano blocca in due tempi. Granata inesistenti in attacco.

Nella secondo tempo, esplosione di fuochi d’artificio al “Partenio-Lombardi”: al 49° Frattali salva in angolo sul tiro a giro di Falco mentre al 55° Sbaffo approfitta di un’uscita sbagliata di Marcone e porta in vantaggio l’Avellino. Il direttore sportivo del Trapani, Daniele Faggiano, viene espulso dalla panchina per proteste per un presunto fallo di Sbaffo su Marcone in occasione del gol: le immagini, infatti, sembrano dar ragione al ds siciliano…

Al 74° l’Avellino sfiora il raddoppio: bolide di destro di Mokulu e la palla dopo aver preso la traversa batte sulla linea bianca senza finire in rete. Il centravanti belga, oggi scatenato, ci riprova all’85° ma il suo tiro a porta vuota viene salvato sulla linea da un difensore granata. La partita sembra finita, il Trapani sembra alle corde ma al 95° Caldara di testa, su assist di Falco, gela il “Partenio-Lombardi” e regala la salvezza ai suoi..

Gelo, però, che dura pochi minuti per gli irpini: la sconfitta del Pescara a Varese ed il pareggio del Livorno contro il Vicenza regalano agli irpini la partecipazione alla post-season con un turno di anticipo. Spezia o Perugia: quale sarà l’avversario dei lupi ai playoff? Lo sapremo solo sabato venerdì prossimo…

Il tabellino dell’incontro

Avellino (4-3-1-2): Frattali- Almici, Ely, Pisacane, Visconti (80′ Bittante)- D’Angelo (74′ Kone), Arini, Zito – Sbaffo - Castaldo, Mokulu (88′ Comi). A disposizione: Gomis, Fabbro, Regoli, Vergara, Angeli, Trotta. Allenatore: Massimo Rastelli.

Trapani (4-3-1-2): Marcone; Daì (86′ Malele), Pagliarulo, Caldara, Rizzato; Scozzarella, Ciaramitaro (75′ Citro), Barillà; Falco; Curiale (62′ Basso), Nadarevic. A disposizione: Abate, Perticone, Feola, Lo Bue, Aramu. Allenatore: Serse Cosmi.

Arbitro: Ivano Pezzuto (Sezione di Lecce)

Guardalinee: Maurizio De Troia e Lorenzo Gori

Marcatori: 55° Sbaffo, 95° Caldara

Ammoniti: Visconti, Zito, Castaldo (A), Marcone, Barillà, Daì (T)

Espulsi: Faggiano (ds Trapani)

Le pagelle di impresadiretta.net

Avellino

Frattali 6,5 – Prodigioso su Falco nella ripresa, perfetto nelle uscite alte: trasmette sicurezza a tutto il reparto arretrato

Almici 6 – Rispetto a Visconti spinge di più ma è spesso impreciso nei cross. Reagisce ai fischi con un tiro cross nel primo tempo che meriterebbe miglior sorte se solo Castaldo e Moku avessero creduto in lui…

Ely 6,5 – Sempre attento in marcatura, tenta spesso anche l’apertura sulle fascie con il lancio lungo e per poco, al 97°, non segna di testa la rete del 2-1…

Pisacane 6 – Attento in marcatura e combattivo, come sempre, su ogni pallone. Gli attaccanti del Trapani sbattono sullo scugnizzo dei quartieri spagnoli…

Visconti 5,5 – Aggressivo a Bologna, timido quest’oggi: il vero Pietro è rimasto al Dall’Ara…

Bittante 5 – Perde Caldara in occasione del gol del Trapani…

D’Angelo 6 – Il capitano dei lupi butta il cuore oltre l’ostacolo e ripaga la fiducia di Rastelli che lo preferisce a Kone: macina chilometri a centrocampo e ringhia sui giocatori del Trapani…

Kone s.v.

Arini 6 – Partita senza infamia e senza lode per il mediano irpino che non commette errori e disputa comunque una buona partita

Zito 6,5 – Nel primo tempo è l’unico ad impensierire Marcone con il suo sinistro velenoso: cala nella ripresa

Sbaffo 6,5 – E sono due: dopo il gol a Bologna, l’ex Chievo punisce anche il Trapani sfruttando un errore del portiere Marcone e, forse, una dormita dell’arbitro Pezzuto…

Castaldo 5 – Neanche un tiro nello specchio della porta ma solo tanta grinta e qualche giocata d’autore a centrocampo…

Mokulu 6,5 - La Dea benadata oggi ha voltato le spalle al centravanti ex Bastia: prima la traversa e poi il salvataggio sulla linea del difensore del Trapani hanno negato al belga il primo gol in campionato. Bravissimo nel ruolo di centravanti-sponda

Comi s.v

Allenatore: Massimo Rastelli 6,5 – Se non fosse per Caldara, quella di oggi sarebbe stata la partita perfetta: Avellino cinico e propositivo e la scelta di Mokulu lo stava per premiare. Ma Caldara ha rovinato tutto…

Trapani: Marcone 6,5; Daì 6 (86′ Malele s.v.), Pagliarulo 5, Caldara 7, Rizzato 6; Scozzarella 6, Ciaramitaro 6 (75′ Citro s.v.), Barillà 6; Falco 7; Curiale 5 (62′ Basso 5,5), Nadarevic 5. A disposizione: Abate, Perticone, Feola, Lo Bue, Aramu. Allenatore: Serse Cosmi 6

Arbitro: Ivano Pezzuto 5 – Il fallo di Sbaffo su Marcone sembrava evidente….

e-max.it: your social media marketing partner