Logo
Stampa questa pagina

Spezia-Avellino 1-2, i lupi arrivano lì dove non osano le aquile…

Spezia-Avellino 1-2, i lupi arrivano lì dove non osano le aquile…

“Oggi abbiamo scritto una pagina storica della storia dell’Avellino Calcio”. Bastano le parole del tecnico dell’Avellino Massimo Rastelli, nel post-gara, per descrivere senza inutili giri di parole l’impresa che questa sera i suoi lupi hanno compiuto allo stadio “Alberto Picco” di la Spezia contro i bianconeri di Nenad Bjelica. Sovvertendo ogni pronostico, l’Avellino, dopo 120 minuti di gioco, batte per 1-2 lo Spezia con reti di Zito e Comi e vola in semifinale dove ad attendere i lupi cìè il Bologna di Delio Rossi. Gli irpini hanno giocato quasi tutta la partita in inferiorità numerica (espulso Arini nel primo tempo) ma i padroni di casa non sono riusciti nell’impresa di abbattere il muro eroico eretto questa sera dai lupi. Al fischio finale dell’arbitro Gavillucci esplode la gioia degli oltre 1000 tifosi presenti sulle gradinate della “Curva Piscina” dello stadio “Picco”. Ed in città si “sentono” già i rumori dei primi clacson…

La cronaca del match

Primo tempo piacevolissimo e pino di colpi di scena: nei primi venti minuti regna la tattica ma verso la mezz’ora si infiamma la partita. Prima l’esterno Zito al 32° sfiora il gol con un sinistro dalla distanza, poi Giannetti chiama Frattali al grande intervento con un tiro a botta sicura al 37°: la partita si fa caliente, volano le ammonizioni ma al 40° minuto Zito sfrutta il cross di Almici per battere Chichizola con un perfetto colpo di testa ravvicinato. Al 41°, però, Arini si fa cacciare da Gavillucci per doppia ammonizione lasciando i biancoverdi in 10. Inutili le proteste di Rastelli.

Nel secondo tempo i lupi al 50° sfiorano il raddoppio con una tiro di Zito che si spegne di poco sul fondo ma è lo Spezia, forte dell’uomo in più, a fare la partita: al 63° e al 65° Frattali si supera prima su Situm e poi su Migliore ma crolla al 71° minuto sul destro precisissimo di Brezovec. Negli ultimi minuti la partita scivola via senza sussulti fino al colpo di testa dii Giannetti al 95° che fa il solletico al palo della porta difesa da Frattali e fa tremare l’Irpinia intera…

Nei supplementari l’impensabile : dopo un batti e ribatti nell’area ligure, Comi trafigge Chichizola con un destro non pulitissimo e riporta in vantaggio l’Avellino! Fino al 120° minuto l’Avellino resiste in maniera eroica e Gavillucci, al 120° minuto, fa esplodere di gioia una provincia intera…

Il tabellino del match

Spezia (4-2-3-1): Chichizola; Milos, Piccolo (74° Valentini), Bianchetti, Migliore; Brezovec, Juande; Kvrzic (106° De Las Cuevas), Catellani, Situm; Nenè (29° Giannetti). A disp.: Nocchi, De Col, Acampora, Stevanovic, Gagliardini, Canadjija. All.: Nenad Bjelica.

Avellino (4-3-1-2): Frattali; Almici, Ely, Pisacane, Visconti; Kone, Arini, Zito; Sbaffo (59° D’Angelo, 96° Schiavon); Trotta (64° Comi), Mokulu. A disp.: Gomis, Fabbro, Regoli, Vergara, Bittante, Angeli. All.: Massimo Rastelli.

Arbitro: Claudio Gavillucci (Latina)

Assistenti: Colella-Lo Cicero

Addizionali: Di Paolo e Nasca

Marcatori: 40° Zito (A), 71° Brezovec (S), 98° Comi (A)

Ammoniti: Brezovec (Spezia), Kone, Mokulu, Sbaffo, D’Angelo (Avellino)

Espulsi: Arini (Avellino)

Le pagelle di impresadiretta.net

Frattali 8 – E’ aperto il sondaggio: gli prepariamo un mezzo busto in piazza Libertà, gli dedichiamo il nome di una strada o ci inventiamo la “Pizza Frattali”? Anche questa sera l’ex portiere del Cosenza (questo ragazzo era la riserva di Gomis e l’anno scorso giocava in C2…) ha salvato i suoi compagni con tre parate miracolose su Giannetti, Migliore e Situm…Non abbiamo più aggettivi per lui…

Almici 7 – Sforna l’assist per Zito, salva tutto nella ripresa su Giannetti con una diagonale da far vedere ai ragazzini delle scuole calcio e lotta come un leone sia in fase offensiva(più nel primo tempo) che in quella difensiva…Soffre un po’ le incursioni di migliore nella ripresa.

Pisacane 7,5 – Chiamatelo Fabio “Cannavaro” Pisacane. In marcatura è impeccabile, questa sera sembrava il Cannavaro di Germania-Italia del 2006…

Ely 7,5 – Il “Pogba della B” delizia la platea con una prova perfetta. Sembra leggere nella mente degli attaccanti e prevederne le intenzioni. Per poco non riesce ad evitare anche il gol di Brezovec

Visconti 6,5 – Forse soffre meno di Almici ma spinge poco. Duelli eroici con Kvrzic e Milos

Arini 4,5 – La domanda è “perché?”, direbbe quel comico di Colorado…Perché lasciare la squadra in 10 con quel secondo intervento scriteriato?

Kone 6 – Bravo in fase difensiva, meno in quella propositiva. Lotta come un leone ma la qualità resta a casa…

Zito 8- Il gol da centrocampista “campione degli inserimenti”, la continua spinta sulla sinistra, le giocate d’alta scuola, il coraggio con cui lotta nonostante la botta alla caglia…Serve altro?

Sbaffo 5,5 – Uno degli uomini più in forma delle ultime giornate delude al “Picco”: di lui ricordiamo solo la grinta e un tiro dalla distanza nel primo tempo…

Trotta 5,5 – Non ci siamo. E’ poco incisivo e lontano dal gioco. Rimandato…

Mokulu 7,5 – Oggi sembrava Tino Asprilla con il fisico dell’attore de “Il Miglio Verde”: vince tutti i duelli fisici ed in velocità è un treno…

D’Angelo 6- Gioca solo mezz’ora prima della sostituzione per la botta al costato. Forza Capitano…con il Bologna c’è bisogno della tua grinta Schiavon s.v.

Comi 8 – Ma “Comi” si fa a non farlo giocare titolare? Sublime a Brescia, commovente questa sera: il suo gol manda l’Avellino in semifinale, fa esplodere di gioia tutta l’Irpinia e, per poco, non ci regala un altro gol da antologia in rovesciata…. Figlio d’arte!

Rastelli 8,5- Vince la gara nella gara contro il più quotato Bjelica , azzeccata la mossa Mokulu e la difesa a 4 che fa sognare una città intera. Comi  è il suo asso nella manica: il figlio d'arte, sotto la sua guida, sembra esser tornato quello di Reggio Calabria. Questo Avellino è davvero l'Atletico Madrid della serie B

Arbitro Gavillucci 6 – Nel primo tempo sventola troppi cartellini gialli ma l’espulsione di Arini, purtroppo, ci sta tutta. Dirige con attenzione e bravura.

e-max.it: your social media marketing partner
Template Design © Joomla Templates | GavickPro. All rights reserved.