Logo
Stampa questa pagina

Avellino-Bologna 0-1: Sansone gela i lupi ma il “Partenio-Lombardi” applaude la squadra

Avellino-Bologna 0-1: Sansone gela i lupi ma il “Partenio-Lombardi” applaude la squadra
“Un giocatore si vede dal coraggio, dall’altruismo e dalla fantasia”, cantava De Gregori e questo deve essere stato il pensiero dei tifosi dell’Avellino che a fine gara hanno applaudito i propri beniamini dopo il fischio finale del match con il Bologna che ha visto i lupi perdere per 0-1 e abbandonare, quasi definitivamente, i sogni di finale play-off. Gli emiliani di Delio Rossi si aggiudicano l’andata della semifinale e, con questo risultato, gli irpini sono condannati a vincere al “Dall’Ara” con 2 gol di scarto.
Trattasi di impresa? Forse anche qualcosa di più…
La partita è stata davvero povera di emozioni: oltre al gol di Sansone segnaliamo solo un’occasione per Almici nel primo tempo mentre la ripresa ha visto solo il dominio sterile dell’Avellino e l’ottima fase difensiva del Bologna “disturbata” solo dal miracolo di Da Costa sul sinistro a botta sicura di Zito.
Capitolo migliori in campo: tra le fila degli irpini bene Almici e Visconti, propositivi sulle fasce, discreta prova di Zito, sempre propositivo, e sufficiente prova di Mokulu, versione lottatore.
Tra le fila dei rossoblù, promosso tutto il reparto difensivo e coloro i quali hanno costruito il gol-vittoria, Laribi e Sansone.
La cronaca del match
La prima emozione dell’incontro la regalano i tifosi dell’Avellino con la curva Sud che delizia gli occhi con una coreografia “a base” di fuochi d’artificio per salutare l’ingresso in campo delle squadre: nei primi 20 minuti è l’Avellino a fare la partita ma alla prima occasione Sansone, lanciato (in fuorigioco) da Laribi batte in contropiede l’incolpevole Frattali.
L’Avellino accusa il colpo ma prima Almici al 37° dalla distanza e poi Comi al 45° di testa sfiorano il pareggio.
Nella ripresa l’Avellino sfiora il pareggio con Zito al 59° che di destro tira a botta sicura da pochi metri ma il portiere del Bologna Da Costa si supera e abbassa la saracinesca. Fino al 95°, poi, l’Avellino fa collezioni di calci d’angolo e cross in area ma Da Costa non deve più sporcarsi i guantoni.
Finisce 0-1 ma lo stadio “Partenio-Lombardi” applaude con orgoglio i propri guerrieri.
Il tabellino della partita
Avellino (4-3-1-2): Frattali; Almici, Ely, Pisacane, Visconti (74° Bittante); Regoli (54° Schiavon), Kone, Zito; Sbaffo; Comi, Mokulu (78° Trotta). A disp.: Gomis, Fabbro, Castaldo, Vergara, Angeli, Filkor. All.:Massimo Rastelli.
Bologna (4-3-1-2): Da Costa; M’baye, Maietta (94° Ferrari), Oikonomou, Masina; Casarini, Matuzalem, Buchel; Laribi; Mancosu (64° Acquafresca), Sansone (79° Kristicic) . A disp.: Coppola, Morleo, Garics, Cacia, Ceccarelli, Improta. All.: Delio Rossi.
Arbitro: Fabrizio Pasqua della sezione di Tivoli
Assistenti: Stefano Del Giovane e Maurizio De Troia
Addizionali: Federico La Penna - Renzo Candussio
Marcatori: 24° Sansone Ammoniti: Pisacane, Schiavon (A), Maietta (B)
Le pagelle di impresadiretta.net
Frattali 6 – Incolpevole sul gol, per il resto della gara potrebbe anche andare a cena fuori perché il Bologna non tira più in porta
Almici 6,5 – E’ sua l’unica grande occasione dell’Avellino nel primo tempo: il suo destro fa la barba al palo della porta del Bologna. Sempre propositivo in avanti e attento in difesa
Pisacane 5,5 – Becca una ammonizione ingenua che gli farà saltare il ritorno ed è, con Ely, co-protagonista in occasione del gol degli emiliani
Ely 5,5 – Come Pisacane perde Sansone in occasione del gol macchiando una prova di grande grinta e carattere
Visconti 6 – Solito pendolino sulla fascia: difende, si propone in avanti e butta in area una infinità di cross sfruttando la delicatezza del suo sinistro ma i difensori del Bologna rendono sempre infruttuosi i suoi tentativi
Regoli 5,5 – Molto bene nei primi minuti: sfiora il gol in avvio ma poi cala di intensità e perde una infinità di palloni
Kone 5 – Matuzalem è un brutto cliente e il tiro in curva Sud nella ripresa è da non far vedere ai bambini delle scuole calcio
Zito 6,5 – Come a La Spezia, uno dei migliori. Se non fosse stato per Da Costa, adesso l’Avellino andrebbe a Bologna con una speranza in più…
Sbaffo 5,5 – Poco cercato dai compagni ma i suoi assist per le punte sono facile preda dei difensori rossoblù
Comi 5,5 – Lotta come un leone, ma l’occasione sprecata al 45° grida vendetta. Ci crede, ma la mira non è delle migliori…
Mokulu 6 – Tiene palla, prova a crearsi occasioni da solo e fa da boa come Kennet Anderson ai tempi del Bari ma, purtroppo, non c’è il Protti della situazione a sfruttare le sue sponde…
Bittante s.v.
Schiavon 5,5 – Lotta, prende anche una ammonizione ma il suo ingresso non cambia volto alla gara.
Trotta s.v.
Allenatore: Rastelli: 6,5 – Il suo Avellino è un leone in gabbia ma i 120 minuti di La Spezia annebbiano un po’ le idee ai suoi ragazzi e Delio Rossi riesce ad ingabbiare Sbaffo sulla trequarti. Questa sera l’Avellino ha giocato soprattutto sulle fasce ma i difensori del Bologna sembravano insuperabili di testa. Le tenta tutte ma questa sera anche il guardalinee e la fortuna gli voltano le spalle…
Bologna : Da Costa 6,5; M’baye 6, Maietta 6,5 , Oikonomou 6,5, Masina 6; Casarini 6, Matuzalem 6,5, Buchel 6; Laribi 6,5; Mancosu 5, Sansone 7. Allenatore: Rossi 6,5
Arbitro: Pasqua 5,5 – Tradito dal guardalinee in occasione del gol di Sansone ma la sua direzione di gara è pulita e priva di fastidiose interruzioni: i soli 3 ammoniti sono testimoni del suo buon lavoro.
e-max.it: your social media marketing partner
Template Design © Joomla Templates | GavickPro. All rights reserved.