Slide background

BRIVIDO INIZIALE, MA L'AVELLINO REAGISCE E REGOLA LA VIS ARTENA.

L’Avellino conferma contro la Vis Artena la legge del Partenio confermandosi una squadra dai due volti: vincente tra le mura amiche, arrendevole e inguardabile in trasferta come si è visto nelle ultime prestazioni offerte.
La Vis Artena, si è mostrata squadra molto ben disposta in fase offensiva, ma che però ha prestato il fianco alle ripartenze dell’Avellino. Solito inizio ad handicap dei biancoverdi che dopo appena sette minuti capitolano sulla inzuccata di Costantini. Immediata la reazione degli uomini di Graziani che raggiungono il pareggio grazie al settimo sigillo di de Vena e a ribaltare la gara grazie ad una autorete di Montesi che nel tentativo di anticipare Ciotola, spedisce la palla nella propria porta.
Ci pensa poi il redivivo Ciotola a due minuti dal riposo a mettere al sicuro il risultato. Nella ripresa l’Avellino si limita a controllare, senza particolari patemi, la gara.
Al termine del match un polemico Archimede Graziani si è presentato in sala stampa, lamentandosi dei mugugni dei tifosi quando la squadra è passata in svantaggio: “ non è così che si aiuta la squadra”.
 
AVELLINO-VIS ARTENA 3-1
AVELLINO: Lagomarsini, Patrignani, Morero, Capitanio, Parisi, Tribuzzi (77’ Buono), Matute, Gerbaudo (93’Cuomo), Carbonelli (60’ Tompte), De Vena (90’ Pisano), Ciotola (68’ Acampora). All. Graziani.
VIS ARTENA : Sabelli (73’ Florio), Marianelli, Costantini, Tarantino, Montesi (56’ Pompei), Palombi, Binaco (78’ Basilico), Panella, Pagliaroli, Persichini, Austoni (73’ Cestrone). All. Punzi.
ARBITRO: Croce di Novara
Marcatori: 7’Costantini, 10’ De Vena. 14’aut. Montesi , 43’Ciotola.
AMMONITO: Carbonelli.
e-max.it: your social media marketing partner